Oggi è dom 7 mar 2021, 4:56

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: [THUNDERTREE] Prima o poi tutto tornerà a crescere
MessaggioInviato: mer 11 lug 2018, 15:28  
Avatar utente

Gnoll d'erba
Iscritto il: lun 25 set 2017, 15:04
Messaggi: 221
Non connesso

LA FINE DI KASSANDRAHW E DELLE SUE VESPE INFERNALI

Sarà una storia che verrà raccontata ai cuccioli dei cuccioli che l’hanno vissuta sulla propria pelle…
E’ una storia vera, lo sapete? Fidatevi di me, il Picchio Parlante Uivdii, amico caro di Kenneth Hallerr, il Custode della nostra amata Thundertree che continua a vivere grazie agli eroi di cui vi parlerò a breve.
Tutto ebbe inizio con vespe grandi come cavalli e con strane creature che sembravano un po’ elfi e un po’ api.
Più o meno siete tutti al corrente di ciò che successe o ve lo devo ripetere?
Beh… Sarò rapido come un furetto e cercherò di farvi una breve cronaca dei fatti che sono avvenuti prima della battaglia tra il villaggio dei boscaioli e la Tana dell’ Orso che ha dato riparo alle famiglie dei valorosi che per primi si sono scontrati con i cattivi di questo racconto.

Immagine

Sciami di vespe usciti dagli inferi, assieme ai mostruosi abeil, corrotti da un patto oscuro che la loro Regina ha fatto con lo stesso Arciduca Belzebù, conquistano Thundertree e costringono i treant di Kenneth a rifugiarsi con donne e bambini nel suo boschetto sacro: vengono catturati tanti uomini ed il villaggio è occupato per essere trasformato nel nido in cui sarebbero dovute nascere le nuove vespe infernali con cui la fantomatica Regina Kassandrahw avrebbe voluto conquistare il Bosco e la stessa Neverwinter.
Cosa è successo, però?
Il mio amico druido, colui che una volta veniva chiamato la Montagna del Nord, riesce a mandare una richiesta d’aiuto al Magister Derrimor che organizza subitissimo un esercito per liberare Thundertree e gli assediati della Tana dell’ Orso.
Manti Grigi davvero valorosi e gli abili mercenari della Compagnia del Pescespada di Neverwinter (assoldati dai mercanti di Neverwinter, sostenuti dalla corporazione della Moneta d’Oro) giungono nel porto da cui partono le chiatte piene di legname ed iniziano la battaglia: sarà un diversivo per consentire agli eroi di cui vi parlerò a brevissimo, di fermare la Regina Kassandrahw ed i diavoli suoi alleati riparati nel nido di questi cattivissimi abeil.

Immagine

Non so esattamente cosa sia successo in quel covo che pare fosse stato realizzato ad immagine e somiglianza degli stessi Nove Inferni di Baator, ma è chiaro che la squadra di potenti eroi impegnata nella difficile missione abbia ucciso la Regina e le guardie a lei più fedeli.
I nostri nemici perdono infatti la loro guida e smettono di muoversi come se ragionassero tutti con la stessa mente, al punto che le vespe giganti hanno finito per lottare fra di loro, lo sapete?

Immagine

Quelle non ancora completamente influenzate dai poteri infernali combattono con le diaboliche sorelle: il cielo si riempie di insetti che duellano come spadaccini mentre sulla terra, l’esercito di Neverwinter cerca di resistere come gli è stato ordinato.
E poi cosa succede? Beh… pare che altri valorosi eroi (con cui ho personalmente parlato) siano riusciti ad ottenere l’aiuto dell’unicorno Asfaloth e del suo branco il cui intervento spezza l’assedio alla Tana dell’Orso: la carica dei servitori di Lurue consentirà a Kenneth ed ai suoi Treant di uscire dalla sacra radura per unirsi alle forze impegnate sulle rive del Fiume Neverwinter.
La battaglia durerà per parecchie clessidre ed alcuni degli eroi che avevano rischiato la pellaccia nell’alveare di Kassandrahw riescono ad arrivare per dare il loro contributo anche durante lo scontro che terminerà con la vittoria delle forze del bene.
Perché vi racconto la storia con immensa gioia? Beh… Avete presente il grande magazzino della falegnameria? All’interno dello stesso, un’immensa vespa aveva preparato il nido in cui far crescere le sue larve e quei piccoli parassiti (corrotti dai poteri di Belzebù) si sarebbero dovuti nutrire con i padri ed i mariti della gente che si era rifugiata nel boschetto del Vecchio Orso. La vittoria dei miei amici ha fatto si che quelle vespe siano state sterminate e che nessuno dei prigionieri sia diventato cibo per quei mostri.
Il paese dovrà essere ricostruito, ma come dice Kenneth, “prima o poi, tutto torna a crescere!”.


Racconto del cantore dei boschi,
Il Picchio Uivdii


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron

This template is created by MAËVAH.
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Color scheme created with Colorize It. Traduzione Italiana phpBB.it